Fibroscopia

Che cosa è la fibroscopia?


La fibroscopia è un esame diagnostico che lo specialista Otorinolaringoiatra utilizza per studiare le mucose delle cavità nasali, del rinofaringe, della faringe e della laringe e, quindi, diagnosticare patologie a carico di quel segmento anatomico.

L’esplorazione di queste strutture avviene attraverso un endoscopio a fibre ottiche, un “tubicino” molto sottile e molto flessibile con un’estremità illuminata che, inserito dalle cavità nasali e fatto delicatamente progredire, permette una visione ravvicinata e istantanea di tali aree.

In alcuni casi il fibroscopio è collegato a una microcamera che trasmette le immagini a un monitor, in modo da poterle osservarle con maggiore accuratezza e anche di registrarle, per poterle analizzare in un secondo momento o per una valutazione degli esiti della terapia.

A che cosa serve la fibrolaringoscopia?


La fibroscopia permette di osservare la morfologia delle mucose nasali, del rinofaringe  e laringee e di studiarne la motilità e la funzionalità, oltre a evidenziare possibili lesioni. Si utilizza quindi per la diagnosi di disturbi a carico di:

  1. Mucose nasali: in particolare l’esame consente di valutare la natura delle ostruzioni nasali e di capire se siano dovute a polipi, a deviazioni del setto nasale, a patologie infiammatorie o alla presenza di corpi estranei. La fibroscopia è un’indagine molto utile anche in caso di apnee notturne.
  2. Faringe, come iperplasia delle adenoidi o tumore.
  3. Laringe e corde vocali, quali paralisi delle corde vocali, polipi, noduli, granulomi, ulcere, neoplasie.

    In particolare, la fibroscopia è il metodo più efficace per studiare le disfonie perché permette di osservare il movimento delle corde vocali mentre il paziente emette la voce in maniera naturale. 


Come si effettua la fibroscopia?


Per effettuare la fibroscopia l’Otorinolaringoiatra introduce in una narice del paziente l’endoscopio, lo spinge delicatamente verso il rinofaringe (la parte posteriore della cavità nasale), facendolo poi procedere verso la faringe (l’apparato muscolare posto sul fondo della bozza) e raggiungendo la laringe (la gola, dove sono posizionate le corde vocali).

Durante la procedura il paziente è seduto ed è invitato a rimanere il più rilassato possibile e a effettuare respiri lenti e regolari.

La fibroscopia è un esame relativamente semplice e generalmente non doloroso, anche se in alcuni pazienti l’introduzione dell’endoscopio causa fastidio e senso di nausea.

In questi casi può essere utilizzato un anestetico locale, generalmente somministrato per nebulizzazione/inalazione.

La fibroscopia può essere praticata anche in età pediatrica, senza alcuna controindicazione.

fibroscopia udine

Informazioni

Le prenotazioni si effettuano attraverso la segreteria dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30.

tel 0432 641063

e-mail info@polimedica.it

Le prenotazioni di prestazioni in convenzione con il SSR si effettuano anche attraverso il Call Center unico per Salute e Sociale

tel 0434 223522

Prenota ora la tua visita