Idoneità e ripresa all’attività sportiva in atleti non professionisti guariti da Covid-19

La Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI), ha recentemente rivisto e reso pubbliche le indicazioni finalizzate al rilascio dei certificati di idoneità per atleti che abbiano avuto un’infezione da SARS-COV2. Il documento integrale è disponibile per la consultazione al seguente link: Protocolli per l’idoneità e la ripresa all’attività sportiva agonistica in atleti non professionisti post Covid-19 (fmsi.it).

Tale protocollo prevede l’esecuzione di accertamenti clinici, anche strumentali, differenziati a seconda della gravità del quadro clinico sofferto dall’atleta e deve essere applicato sia in caso di rinnovo di un certificato d’idoneità scaduto, sia in caso di infezione sviluppata, durante il periodo di validità del certificato attualmente in vigore.

  1. Gli atleti con certificato di idoneità agonistica in corso di validità che abbiano contratto positività al Covid 19  e siano successivamente risultati negativi al tampone devono, trascorsi 30 giorni dalla fine isolamento documentata dal Dipartimento di prevenzione territoriale competente, richiedere una rivalutazione clinica. Tale rivalutazione va eseguita presso la Struttura sanitaria o il medico specialista in Medicina dello Sport che ha firmato la certificazione di idoneità agonistica in possesso dell’atleta. Dopo la rivalutazione (caratterizzata da esami che variano in base alla sintomatologia riferita dall’atleta durante la positività al Covid 19, come descritto nelle linee guida FMSI), l’atleta riceverà un documento denominato “Return to play” che riabilita la validità del certificato di idoneità in suo possesso. 

 

  1. Gli atleti con certificato di idoneità agonistica scaduto che abbiano contratto positività al Covid 19 e siano successivamente risultati negativi al tampone e abbiano terminato l’isolamento con documento ufficiale del Dipartimento di prevenzione territoriale competente, devono dopo 30 giorni dalla fine isolamento documentata dal Dipartimento di prevenzione territoriale competente, richiedere una vista sportiva che andrà integrata da esami che variano in base alla sintomatologia riferita dall’atleta durante la positività al Covid 19, come descritto nelle linee guida FMS

Al fine di poter valutare l’idoneità alla specifica disciplina sportiva nel modo più accurato possibile, si auspica la collaborazione degli atleti e delle loro famiglie anche mediante la richiesta di far compilare al proprio Pediatra di Libera Scelta o Medico di Medicina Generale un apposito modulo per l’attestazione del quadro clinico sviluppato e dell’eventuale terapia prescritta.

In caso di nota positività, passata o presente, al SARS-Cov-2 si richiede di comunicarlo alla segreteria della struttura all’atto della prenotazione della visita (o non appena possibile in caso di visita già prenotata) per poter programmare l’accesso alla prestazione nel rispetto delle tempistiche e modalità indicate dal protocollo, nell’interesse della salute degli atleti e con i minori disagi.

Si precisa che Polimedica estende tale protocollo di visita anche agli atleti con certificazione NON AGONISTICA e che presso la struttura è possibile eseguire gli accertamenti integrativi.

    Informazioni

    Le prenotazioni si effettuano attra verso la segreteria dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30.

    tel 0432 641063

    whatsapp 337 1547197

    e-mail info@polimedica.it

    Prenota ora la tua visita

    Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno si avvalgono di cookie per:
    – il corretto funzionamento del sito
    – generare delle statistiche di navigazione
    – mostrarti pubblicità in modo non invasivo
    Proseguendo la navigazione su questo sito acconsenti all’uso dei cookie.